101 MEME: STORIA DI PASSIONE E TRADIZIONE

101 MEME: STORIA DI PASSIONE E TRADIZIONE

La passione per la moda, per la bellezza, per l'arte ma soprattutto per il Made in Italy sono gli ingredienti di 101MEME.

L'idea è nata cinque anni fa da Gianni Vecchi, CEO del giovane Brand marchigiano ed ha preso vita grazie alla sua esperienza trentennale nel settore della ricerca e produzione delle pelli.
Non a caso, infatti, il punto di forza di 101MEME è rappresentato dalla particolare attenzione prestata all'utilizzo di materiali pregiati ed alle tecniche artigianali, che connotano le borse e gli accessori in modo originale.

Come la scelta di usare la pelle vegetale, che oggi rappresenta il giusto equilibrio tra sostenibilità e rendimento stilistico. Questo tipo di pellame sposa il mood dell’azienda, che esalta l'aspetto naturale del prodotto come espressione di bellezza autentica, che si rafforza nel tempo e con l’uso.

Dopo la scelta del materiale lo stile del prodotto è l'altro elemento imprescindibile di 101MEME e si realizza attraverso la continua ricerca di Cristiana De Marco, Stylist and designer dell’azienda. Si studiano le tendenze del momento, cercando di adattarle all'anima aziendale fino a dare ad ogni singolo pezzo disegnato - che non è mai né troppo rock né troppo minimal - il tocco originale di 101MEME.

A tutto ciò, si abbina lo stretto legame con l'arte manifatturiera marchigiana, nota in tutto il mondo per la cura e l'attenzione ai dettagli. Quasi tutte le borse sono realizzate con la tecnica del tinto in capo, cioè colorate dopo essere state costruite.

La borsa, nel colore naturale, viene immersa nelle botti che contengono acqua, colore ed emollienti. Trascorse tre ore, viene tirata fuori, messa ad asciugare e sottoposta ad operazioni di finissaggio finale, quali stiratura e confezionamento.

La tintura in capo, con la sua particolarità, dona a ciascuna borsa nuances di colore irripetibili e un carattere unico, un po’ come chi decide di distinguersi, indossando qualcosa di diverso.

 

Oltre alle borse ed agli zaini, la sperimentazione di 101MEME continua per realizzare accessori in pelle, che continuino a diffondere la filosofia del Bello e del Vero.

 

La curiosità
Perché il nome 101MEME?
Il giorno in cui si decise il nome del brand, la signora Domenica detta Meme, zia di Cristiana De Marco, compiva 101 anni. Meme, oltre ad avere una certa cura ed attenzione per le borse che indossava, era una persona talmente gioiosa e autentica, che chiamare la nuova attività con il suo nome è stata una sorta di ispirazione illuminata.